domenica 13 gennaio 2019

Mario Tortora, il "Re dei Panini" apre anche ad Aversa



Tutto pronto per il secondo punto vendita con 130 posti a sedere. Giovedì 17 gennaio, ore 19:00, in via Michelangelo 59/60/61/62

AVERSA - Dopo innumerevoli rumors su un'eventuale apertura ad Aversa e sulla tipologia di attività del "Re dei Panini", arriva finalmente la conferma: giovedì 17 gennaio, Mario Tortora aprirà, dopo Mugnano, il suo secondo punto vendita, con 130 posti a sedere. Tutto pronto quindi, per le ore 19:00, in via Michelangelo 59/60/61/62.

Mario Tortora, macellaio da 3 generazioni con una tradizione iniziata dal nonno Mario nel 1947, portata avanti dal padre Ciro fino ad arrivare appunto a Mario, è divenuto ormai un punto di riferimento nel panorama culinario campano grazie all'idea del suo fortunatissimo format, nato circa otto anni fa, "l'Originale Panino Macelleria" take away, che conta ormai 4 punti in viale Michelangelo, via Toledo, via Chiaia, all'Edenlandia e un pub&grill a Mugnano.
Ogni giorno migliaia di napoletani prendono d'assalto ogni sede della catena, complici sicuramente le proverbiali polpettine dalla ricetta di nonna Checca tramandata dall'unico nipote Mario Tortora, cavallo di battaglia della casa, ma anche l'innegabile accoglienza e l'ottimo servizio, oltre ovviamente alla qualità dei suoi mitici panini, degli squisiti sandwich di carne e provola, degli straccetti di pollo fritti e tante specialità di hamburger gourmet, che portano il nome di ogni membro della famiglia.
"In famiglia siamo macellai da 3 generazioni, la tradizione è stata tramandata da nonno Mario nel 1947, ma la passione per la buona cucina me l'ha trasmessa nonna Checca, scomparsa da poco, che mi ha insegnato tutto ciò che so. Otto anni fa ho deciso di trasformare la macelleria nella "Panino Macelleria" take away, condensando all'interno tutta la mia tradizione familiare e le preparazioni che già da tempo facevamo di accompagnamento alla carne. Da uno, i take away sono diventati 4 in pochi anni e dopo l'incessante richiesta dei clienti, ho deciso di lanciare anche un format pub, per dare loro la possibilità di degustare le nostre specialità e di godersi la nostra ospitalità comodamente seduti. Questa novità è stata accolta benissimo dal pubblico e quindi ho ritenuto necessario aprire un secondo punto con posti a sedere ad Aversa." queste le parole del patron Mario Tortora.
Da giovedì 17, ore 19:00 in via Michelangelo 59/60/61/62 la storia e la magia si ripeteranno anche nella location di Aversa che si preannuncia ricca di sorprese. 



Ad accogliere i clienti, oltre alla Polpetteria Mobile che offrirà un delizioso aperitivo e gadget targati Mario Tortora, anche la simpaticissima Lisa Fusco, la mitica Subrettina del programma Tele Garibaldi.
Le novità non finiscono qui perché il patron della "Panino Macelleria" Mario Tortora annuncia altre 4 prossime aperture che porteranno a 10 il numero dei punti vendita. Prossimamente il format di Mario Tortora aprirà a Caserta, Pozzuoli, Fuorigrotta e Milano.

Ufficio Stampa: Viviana Cianciulli
Per l'accredito: cell. 3928092178

lunedì 10 dicembre 2018

Apre a Pomigliano d'Arco il primo "Lab-Store" di zio Rocco in Italia


Apre a Pomigliano d'Arco il primo "Lab-Store" di zio Rocco in Italia


Apre a Pomigliano d'Arco il primo "Lab-Store" di zio Rocco in Italia 
Mercoledì 12 dicembre, alle ore 19:00, in via Roma 161

POMIGLIANO D'ARCO - Da 10 anni l'azienda "Zio Rocco Ischitano Doc" si occupa di prima colazione a Napoli, con un centro di produzione che distribuisce ogni mattina 15mila prodotti freschi in quasi 250 rivenditori su Napoli e provincia, e ora aprirà il primo store di vendita diretta notturna dei propri prodotti.

Lo store sarà un vero e proprio laboratorio a vista, un "Lab-Store" appunto, dove ogni prodotto verrà cotto davanti gli occhi dei clienti e dove sarà possibile degustare le famose creme di zio Rocco, prima di decidere quale scegliere per la farcitura. Possiamo definirlo uno "show lab" dove i clienti avranno la possibilità di vedere tutto ciò che accade nel laboratorio tramite un'enorme vetrata.

Nel nuovo store troverete tutti i prodotti creati dal "Re dei cornetti", dal: famoso Ischitano Doc, il prodotto che ha dato il successo al giovane pasticcere, all'Ischitacchio, la versione dell'ischitano con la crema di pistacchio, all'Ischitano Nero, nato dalla collaborazione con Leopoldo Infante Cafè Bar e farcito con una crema di cacao fondente al 65%. 
Si potranno, inoltre, provare le ultime due creazioni del pasticcere napoletano, il Patacchione, una sfoglia unita a un pan di nocciole e farcito con crema di latte e nocciola e la Danese, una brioche sfogliata farcita con la spalmabile Lindt, rivisitata con aggiunta del 25% di nocciole. Non solo questi ma saranno disponibili anche gli altri prodotti targati Zio Rocco, come le nuove creazioni nate dalla collaborazione con Antonio Bellavia della Pasticceria Vincenzo Bellavia e una "Limited Christmas Edition", due prodotti tutti da scoprire che rappresentano i primi prodotti del nuovo store, dove ogni mese si troverà un prodotto nuovo.

Altre novità saranno: il Kenon Kappuccino, un nuovissimo cappuccino nato unendo il Caffè Kenon e il latte di bufala DOP, i Cremolini di zio Rocco, per la prima volta infatti sarà possibile acquistare le creme create per i vari prodotti come spalmabili, e non mancherà il "Cornetto Scomposto" presentato da Rocco Cannavino su Alice Tv nella trasmissione "Cuochi e Dintorni".

Per la nuova apertura inoltre è stato proposto un contest sulla pagina Instagram dello store, dove il vincitore avrà l'onore di essere il primo cliente a visitare lo store (mezz'ora prima dell'apertura) e a portarsi a casa i primi cornetti: cremolini e Kenon Kappuccini.

Basta andare sulla pagina e leggere il regolamento per partecipare all’iniziativa.

Ufficio Stampa: Alessandro Savoia
cell.: 3289159817
Per l'accredito: Viviana Cianciulli
cell. 3928092178

venerdì 14 giugno 2013

Se son rose.....fioriscono (le sirene portano bene)


Poco più di un anno fa ricevevamo questa poesia.
-----------------------------------------------------------




La sirena innamorata

O voi, gente ch’udite questa dolce lirica,

e co gl’occhi vostri vedete questa natura,

innamoratevi del presente ed abbiate cura.
di questo mondo che saluto con tanta fatica.

Amor che mi brilla nel petto è cosa fatidica,

amor che al cuor avverto tanta triste mistura,
amor che crea nodi e genera fine prematura,
compiacetevi solo della beltà di quest’amica.
Vedete: il mare è azzurro, il sole è giallissimo,
la natura splende di mille e tanti e più colori
e questa bellezza regna imperitura sulla vita.
Ora che la fitta sanguina, a me nessun biasimo,
fate che su queste lacrime possano tanti fiori
nascere e su questi doni costruite gioia infinita.


------------------------------------------------------

Siamo lietissimi di informare che l'autore è stato premiato, per questa poesia, nel IV concorso "città di Serre", organizzato dall'associazione culturale "le Serre" e la declamerà oggi alla libreria Mondadori di Avellino.


Il logo dell'associazione "le serre"



Complimenti Marco Parisi e continua a creare arte nel nome della Sirena

martedì 8 gennaio 2013

9 gennaio: Let's do it Vesuvius


Amore di Napoli = Amore per Napoli. Volere il bene del territorio di questa città ed impegnarsi attivamente: non possiamo che concordare e condividere.

Appuntamento mercoledì 9 gennaio alle 15:30 al palazzo del consiglio di Napoli, a Via Verdi

----------------------------------------------------------






Let's Do It Italy per il 2013 vuole Ri-cominciare dal Vesuvio.
Abbiamo scelto il Vesuvio come luogo simbolo dell'Italia.

Stiamo presentando l'idea a livello internazionale e nazionale e vogliamo creare una rete a livello territoriale che possa contribuire attivamente a quest'ambizioso progetto... La Bonifica del Parco Nazionale del Vesuvio!

... Let's Do It Italy vuole:
1. Accendere i riflettori a livello internazionale sulla realtà del Parco Nazionale del Vesuvio, un sito che dovrebbe essere protetto per definizione, ma che invece versa in stato di degrado ed abbandono istituzionale, accogliendo discariche abusive e non;

2. Sensibilizzare i cittadini (con un focus particolare verso i giovani) sulla questione vesuviana. Cosa è stato fatto, cosa c’è da fare;

3. Invitare le istituzioni a reagire, prendendo la nostra manifestazione simbolicamente fattiva come punto di partenza: non vogliamo sostituirci alle istituzioni, ma far in modo che l’ordinaria amministrazione tenga conto delle esigenze espresse, della necessità di vivere un parco, di valorizzarlo e renderlo vivo e fruibile dagli abitanti e dai turisti.

4. Integrare i principi dello sviluppo sostenibile nelle politiche e nei programmi nazionali e invertire la perdita di risorse ambientali;

5. sensibilizzare la coscienza di ognuno nell’adoperarsi in prima persona per il bene comune.

L'invito è esteso a tutte le associazioni e ai cittadini che condividono questi obiettivi e che vogliono impegnarsi operativamente per realizzarli!
VI ASPETTIAMO!


--------------------------------------------
Informazioni aggiuntive: evento organizzato da cleaNAP  e "let's do it Italy"
Per saperne di più sul progetto "let's do it", cliccate qui