domenica 30 gennaio 2011

Marechiaro tra canzone e poesia: alla "Fenestella" con Nunzio Di Bernardo

Tutto nasce da una canzone. Nel nostro caso nessuna frase appare più appropriata: la rubrica Innamorati di Napoli è nata proprio per una canzone, “Voglio turnà a Marechiaro”.




Il suo autore, Luigi Libra, ci ha dato uno stimolo interessante su cui riflettere: cosa fa nascere un testo? Quale emozione si tramuta in parole e musica? E' così che abbiamo scoperto un innamorato di Napoli timido e particolare, Nunzio Di Bernardo, un poeta emergente, nonchè artefice della nascita di questa meravigliosa canzone.

Nunzio Di Bernardo, classe 1974, è un amante di Napoli e in particolar modo di Marechiaro. La sua poesia è intrisa di napoletanità, di mare, di sole, ma anche di religione, che traspare dai suoi versi, in maniera limpida e chiara.

A livello nazionale una sua poesia è stata pubblicata, per la prima volta, sul mensile enigmistico de "Orizzontali e Verticali" nella pagina dei lettori curata da Antonella Gusso.

Diverse sue opere sono pubblicate in antologie (anche multilingue), in riviste specializzate del settore e sul sito web di "Poetilandia".

Ha vinto numerosi Premi di Poesia in diverse città italiane ed è Consigliere Direttivo dell'Associazione Culturale "Gabbiani Sopra il Mare".


Ha pubblicato tre Raccolte di Poesie:

1) "Album", ed. Gabbiani Sopra il Mare - 2005 (NA) inventariato nella Biblioteca Storica della Fondazione "Giovanni Paolo II" di Reggio Calabria.

2) "Come mai ti crocifissi", 2008 (NA) ed. l' Ancora di Partenope (Collana la Regina, volume n° 2).

3) "Amare chiaro", ed. Gabrieli - 2009 (RO).



Una sua biografia è stata pubblicata nel Dizionario Antologico degli Artisti Italiani, ed. "Il Pianeta dell' Amore" curato da Gilbert Paraschiva.



Qual è per Nunzio il luogo più romantico di Napoli?

Senza dubbio Marechiaro, qui sono nato e qui vorrei anche morire.

Marechiaro è la terra del demonio sottratta a Dio: questa leggenda sottolinea la straordinaria bellezza di questo luogo, la sua magia, il suo fascino. Mi emoziona il fatto che questo posto abbia ispirato grandi poeti come Salvatore di Giacomo, Torquato Tasso e anche me, nel mio piccolo. Marechiaro ha una voce e, se la sai ascoltare, ti parla attraverso i gabbiani, i suoi colori, le sue stagioni.

Quale Napoli porti nelle tue poesie?

Io credo che i mass media diano un’immagine errata di Napoli. Ogni napoletano che ama la sua città dovrebbe spiegare che non c’è solo immondizia, criminalità, ma anche altro. Accanto ad una visione negativa, deve anche essere mostrata una positiva.

Che ruolo ha la religione nelle tue poesie?

La religione è alla base delle mie poesie per un motivo molto semplice: noi non creiamo nulla, parliamo di ciò che già c’è ed esiste. Il più grande poeta è Dio, lui è il creatore, il creato è l’oggetto della poesia, ma è solo Lui l’artefice.

Quanto sei innamorato di Napoli da 1 a 10?

Sicuramente 10, ma anche di più. E' la mia terra, la mia vita, l’oggetto della mia ispirazione, la poesia mi ha scelto attraverso questi luoghi, è lei che ha scelto me, non io lei.

L’intervista si conclude con un simpatico duetto tra Nunzio Di Bernardo e il suo amico Luigi Libra: raccontano la loro amicizia e il loro incontro artistico per la canzone "Voglio turnà a Marechiaro".

Come nasce questa canzone?

Luigi: Un giorno Nunzio mi disse che avrei dovuto scrivere una canzone su Marechiaro, il luogo della mia infanzia. Composi la melodia, cercai di ritrovare quella scrittura napoletana di un tempo che si era ormai persa.

Nunzio: Una sera Luigi mi telefonò e mi fece ascoltare la musica di questa canzone, mancavano alcuni versi. Dopo varie telefonate, pensai al fatto che la bellezza di Marechiaro è disarmante, e cosi nacque la frase:  “Voglio turnà a Marechiaro, addò i pitturi guardann se scordann penniel e culur”

Questa è dunque poesia che diventa musica, questo è spettacolo che diventa poesia.


Ringraziamo il ristorante "A' Fenestella" che ci ha ospitati durante le riprese, riservandoci un'accoglienza eccellente.

43 commenti:

  1. Che dire, sinceramente chi meglio d'un poeta ed un cantante parole e musica quindi, accompagnano la piena essenza di questa città "Partenopea" Napoli per l'appunto. Due carissimi amici, di luogo e di ispirazione artistica, anche se differenti, io pittore loro gia sapete, sento pienamente vicina la loro idea, passione per i luoghi fatti di tufo, sole e acqua salata, la piena essenza del nostro essere quotidiano.
    Essenza che viene esplicata, dalle fonti ispiratrici di un tramandato antico, in chiave moderna, ma la sostanza resta sempre quella, libertà espressiva, gioia di vivere e di sognare, restare sempre bambini nel profondo dell'anima, all'ombra di un Vesuvio sullo sfondo panoramico d'un golfo, cullato dal dolce vento sempre caldo, scirocco d'Africa.
    Rende cosi ancora più piacevole la vita di noi Artisti nella nostra sempre Bella NAPOLI.
    Luogo di mistero e suggestiva costante TRADIZIONE, che, grazie a noi amanti del buon gusto, cerchiamo ancora oggi di renderla partoriente di sempre più nuove e suggestive idee future.
    Gennaro Di Pinto Alchimista.

    RispondiElimina
  2. Barbara Carniti1 febbraio 2011 13:57

    Ho avuto l'onore di conoscere Nunzio Di Bernardo,seppur all'inizio virtualmente e poi telefonicamente,questo autore.Mi ha subito colpita la sua gioia di vivere e la sua passione per la sua terra,la sua gente,la sua Marechiaro,dove tutto sembra una tavolozza di colori alla quale Marek attinge per scrivere le sue poesie.Poesie cariche di intensità e sensibilità....poesie che raccontano di persone,luoghi,amore....Per me lui è una grande persona in quanto,riesce,tramite le sue parole,trasmettere questa sua grande passione per la vita e per la poesia.Un autore tutto da scoprire.Buona lettura.Barbara

    RispondiElimina
  3. Salvatore De Marco1 febbraio 2011 14:05

    voglio fare i piu sinceri complimenti al mio compagno di classe nunzio di bernardo e alle sue grandi poesie.E GLI AUGURO UN FUTURO RICCO SUCCESSI ;)

    RispondiElimina
  4. Angela Scognamillo1 febbraio 2011 14:07

    Ho appena letto l'intervista..mi ha colpito una frase in particolare:"E' la mia terra, la mia vita, l’oggetto della mia ispirazione, la poesia mi ha scelto attraverso questi luoghi, è lei che ha scelto me, non io lei!"
    Bellissima...e bravissimo tu...Continua cosi...
    Tvb :) Angela Scognamillo

    RispondiElimina
  5. Congratulazioni! Questo è meraviglioso! Vedo l'ora di video!
    Petr Dovnar

    RispondiElimina
  6. Loredana Marino1 febbraio 2011 14:12

    ho letto l'intervista....e chi conosce i colori, i profumi, le note di quel posto unico al mondo che è Marechiaro...può capire te..... il tuo amore....e le radici del tuo scrivere Loredana Marino

    RispondiElimina
  7. Non conosco Marechiaro, ma sono rimasta colpita dalla passione e dll'amore per quei luoghi che arrivano da quest'intervista, tra l'altro bellissima....risposte intelligenti e convincenti...Ma non poteva essere altrimenti, conoscendo Nunzio!... Serena Pavone

    RispondiElimina
  8. Complimenti. Posso capire le sensazioni delle quali si parla. Certi luoghi stregano, ci riportano alle radici di noi, quelle nascoste eppure serrate nell'anima. Mi piacerebbe tanto leggere le tue poesie. Anzi, dimmi come posso averle. Ancora complimenti. Medea Merini

    RispondiElimina
  9. Gennaro Esposito1 febbraio 2011 14:19

    Grande Nunzio! napoli e "Mare Chiaro" che vogliono sporcare in tutti i modi! ma noi siamo qui pronti a difendere la nostra terra! Gennaro Esposito

    RispondiElimina
  10. Francesco Balzano1 febbraio 2011 14:20

    Marechiaro e il posto piu bello di posillipo come dice il poeta nell intervista e un posto che fa incantare anche io quante volte sono sceso a marechiaro o sperimentato una felicita una serinata nn vi nascondo che anche a me da posillipino mi sono messo in silinzeio ad ascoltare la poesia del mare che batteva contro gli scogli.cmq voglio fare un ringraziamento al poeta Nunzio di Bernardo che con il suo libro regalatomi con afetto e amicizia mi a fatto rivere la bellezza di questo posto fatatato.complimenti per le poesie che hai composto sono stupende continua sempre cosi poeta di M
    arachiaro poeta di Posillipo
    Francesco Balzano

    RispondiElimina
  11. Luigi Libra .... L'orgoglio di Marechiaro vai grande cantautore facci sognare sempre con la tua splendida voce .... noi ti sosteniamo da sempre .

    RispondiElimina
  12. Ornella Gionta2 febbraio 2011 14:06

    Ho avuto il piacere di ascoltare le canzoni di Luigi Libra e posso considerarmi una cara amica di Nunzio di Bernardo.Credo che la fusione tra queste due anime sensibili,possa far trionfare vittoriosa la "NAPOLETANITà".Spero fortemente mio caro Nunzio che tu percorra questo cammino con la stessa tenacia che da sempre ti contraddistingue...........

    RispondiElimina
  13. Nunzio Di Bernardo3 febbraio 2011 00:27

    vorrei ringraziare a modo mio Luigi Libra senza il quale non sarei stato intervistato dal giovane Blog Fallinlove With Napoli che pure ringrazio per la loro disponibilità e professionalità... vorrei inoltre ringraziare il Ristorante "La Fenestella" dei fratelli Davide e Vittorio Anastasio che gentilmente ci hanno ospitati per l' intervista e le riprese... vorrei infine ringraziare coloro che io ritengo il premio più importante che un poeta possa ricevere, ossia i miei lettori e qui in particolar modo a quelli che mi hanno dimostrato il proprio affetto attraverso i commenti postati.

    A Luigi Libra

    Due gobbe con le corde
    la fontana poveraccia
    quattro amici ad ascoltarti
    poi la Rai all' improvviso…
    poveraccia pure lei
    senza l' acqua
    e sporca in faccia.
    Marechiaro il Paradiso
    rende tristi le Gioconde…
    io poeta le parole
    tu cantante la tua voce
    dipingiamo questo mare
    nostro padre e nostra madre
    questo cielo a pennellate
    tramontiamo nell' aurora
    ed ora che sei Libra
    non aver paura...
    se la notte è troppo buia
    farà strada il grande faro
    canta pure a squarciagola
    da Posillipo a Sorrento
    da Napoli a Parigi
    dall' Italia alla Germania
    dall' Europa all' Argentina
    ma ricordati Luigi
    che in qualsiasi momento
    se pure piccolina
    Marechiaro è casa tua.

    Nunzio Di Bernardo

    RispondiElimina
  14. Carissimo Nunzio, le mie congratulazioni!
    Sei davvero bravo sia come poeta che come scrittore e,
    consentimelo, anche e soprattutto come uomo!

    RispondiElimina
  15. La poesia è la forza della vita.
    Tu sei pieno di forza.

    RispondiElimina
  16. Massimo Frosini4 febbraio 2011 12:04

    Scusa il ritardo... Questo era d' obbligo!!!
    Alla fine comunque ci sono, sudato, stanco e felice di essere qua
    in una città maledettamente bella e... calda!!!
    Ho la tua poesia tra le mani e tanti ricordi in testa...
    un senso di bellezza e malinconia che stringe il cuore,
    grazie di tutto!!! Complimenti e continua così...

    RispondiElimina
  17. Massimo e Nadia4 febbraio 2011 12:07

    Da quando sei venuto da noi, dove viviamo,
    per renderci il mattino sempre allegro e sorridente,
    ogni giorno diventa sorprendente...
    Questo è il primo di tanti traguardi
    e perciò ti auguriamo un grande in bocca al lupo.

    RispondiElimina
  18. Originale, divertente, naìf, tenero, passionale,
    insomma devi continuare.
    Fortunata la tua Musa ispiratrice...

    RispondiElimina
  19. "Sei uomo di grande talento,
    hai un cuore buono e aperto..."

    RispondiElimina
  20. Antonio Ingenito4 febbraio 2011 12:17

    Siamo al secondo libro, diventi sempre più famoso.
    Per venire ad ascoltarti devo stare anche in piedi
    ma sono contento lo stesso, mi tocchi il cuore,
    ma per le tue potenzialità questo non è ancora niente.

    RispondiElimina
  21. Ad ogni evento culturale la civiltà avanza
    e l' uomo si avvicina, passo dopo passo,
    alla perfezione della luce.
    Grazie per la testimonianza della Poesia.

    RispondiElimina
  22. Complimenti! Leggendo le tue poesie
    mi dava la sensazione di viverle.
    Pensa che ho messo il tuo libro sul comodino
    accanto al letto al posto della Bibbia.

    RispondiElimina
  23. Bravo! Perché continui con forza ad esprimere te stesso
    portando avanti la tua passione...

    RispondiElimina
  24. Ho tessuto le tue lodi in lungo e in largo.
    Ho letto il tuo libro e ne sono rimasta sensibilmente colpita.
    Davvero tanto. I miei più sentiti complimenti,
    vera poesia e musica per le mie orecchie e la mia anima.
    Complimenti, lo condividerò sicuramente con tante persone.

    RispondiElimina
  25. A te
    giovane poeta amico mio

    a te sensibile ai problemi dei bambini
    meno fortunati

    a cui hai dedicato
    tante tue poesie.

    Poesie che rispecchiano
    un' anima ricca di umanità

    rara a trovare oggi in un ragazzo.

    Tu meriti di avere tanto amore
    quello che dai senza riserve agli altri.

    Ti auguro di trovare chi ti capisca
    e ti ami per quello che sei

    un ragazzo semplice
    pieno di sentimenti veri.

    Grazie per le emozioni che ci regali
    e che con le tue poesie ci fai provare.

    Grazie Nunzio ed auguri
    per tutta la tua vita futura.

    Teresa Bello

    RispondiElimina
  26. Sto leggendo le tue poesie
    e devo dire che sei bravo!
    Continua così. Scrivere
    anche per te sarà una necessità.

    RispondiElimina
  27. Sei proprio una brava persona...
    son contento di averti conosciuto,
    fa bene a volte disintossicarsi
    frequentando gente pura e semplice...
    e di talento (ho sbirciato il tuo libro)

    RispondiElimina
  28. Mi sorprende l' universalità del tuo pensiero
    e il fatto che tu riesca a dire con le parole giuste
    le cose più vere che io abbia mai provato.
    Sarà che diventerai tu Nobel al posto della Merini?

    RispondiElimina
  29. IL TUO SORRISO

    (a Nunzio Di Bernardo)

    Nei momenti di tristezza
    mi ricordo del tuo sorriso
    che aveva tanta tenerezza
    e che tu amavi offrirmi.

    Non intravedo come
    il sorriso illumina il mio viso...

    è come un grazioso ornamento
    o come un buon messaggio
    che mi dice che su questo continente
    non sono sola

    e non è un miraggio.

    Sei molto lontano, veramente
    ma nulla mi scoraggia

    poiché nei momenti di tristezza
    mi ricordo del tuo sorriso
    che aveva tanta tenerezza
    e che tu amavi offrirmi...

    Susanna S.

    RispondiElimina
  30. Le poesie che ci danno a scuola da imparare, sono brutte.
    Le tue sono molto più belle.
    Perché non sei famoso?

    tuo nipotino Francesco

    RispondiElimina
  31. POESIA

    Ciao
    io sono Fabrizio,

    però di solito mi chiamano Fabs.
    Vabbene...!!

    Ho uno zio fantastico
    che si chiama Nunzio.

    E' lo zio
    più buono del mondo.

    Ricordo che una volta mi ha portato
    a ritirare una coppa molto grande

    ma niente può essere
    più grande del suo cuore.

    (tuo nipotino Fabrizio)

    RispondiElimina
  32. Francesca Candida7 febbraio 2011 23:27

    La tua voce la conoscevo,
    effettivamente una figura in movimento è diversa,
    ma quelllo che è splendido è come parli di poesia
    in modo naturale, come della pastasciutta,
    è parte della tua vita, di te è questo è bellissimo.
    Grazie Nunzio di questo bellissimo dono

    RispondiElimina
  33. ...sei un grande Marechià!!

    RispondiElimina
  34. soon we'll be seeing you on forbes magazine ;)

    RispondiElimina
  35. Nunzio, mio caro,
    ho appena finito di rileggere "Come mai ti crocifissi"... non mi fermo mai ad una prima lettura, ho voglia di entrare nelle parole, nel loro suono, nella musicalità dei versi. Nel senso profondo che ogni verso porta con sé, perché ogni verso è un parto dell' anima, altrimenti la poesia perderebbe il suo significato essenziale.
    I tuoi versi sono esattamente così: parto dell' anima. Gli ingredienti principali sono la tenerezza, l' amore, la grandezza di ogni essere umano, dei buoni, come dei cattivi. Il dolore è vissuto, ma come passaggio, la vera prospettiva sembra essere il paradiso, quel lido dove Sofia, Salvatore, Martina avranno la felicità che meritano e saranno parte di quella Bellezza che solo in parte hanno potuto esprimere su questa terra. Ho notato come più volte tu abbia usato la parola Sole: non è un caso. Io credo, avendo letto i tuoi versi, che il sole sia il motore della tua esistenza: vedi la sofferenza, conosci il dolore, la malvagità di un' esistenza che non è certo prodiga di cose buone, eppure non ti arrendi, perché esiste il sole, ad esso ti ispiri, ad esso miri. E' bellissimo. Una poesia di verità la tua. Una poesia cruda. Ingenua, nel senso più puro del termine. Mi è venuto più volte in mente, leggendoti, che saresti un grande poeta di favole in versi per bambini. Oh, che felicità sapresti donare! Sei innamorato della vita. E questo ti rende ai miei occhi uno spettacolo. Bravo, Nunzio. Aspetto di leggere tue nuove opere. Complimenti, di vero cuore. Le persone come te sono gli eroi veri. Eroi.

    p.s. grazie anche per la dedica. Non a caso, anche lì, c' è il sole che ride su Marechiaro. Verrò a trovarti. :-)

    RispondiElimina
  36. non è una scatola di fogli
    non è neanche una raccolta di poesie
    è molto di più.
    E' un grido
    una carezza,uno slancio, un lamento.
    E' amore
    amore di figlio, di zio, di amante.
    E' nostalgia che stringe il cuore
    E' ricordo che affiora.
    I tuoi versi parlano non agli uomini
    ma al cuore degli uomini
    perchè c'è pianto,amarezza, malinconia
    ma c'è soprattutto speranza
    di pace
    di uguaglianza.
    E quel Cristo, muto e imponente testimone
    della tua poesia
    è crocifisso mille e mille volte ancora.
    Non si leggono in un attimo i tuoi versi
    si assaparono
    e si ritorna a leggerli
    asciugando furtivamente una lacrima
    riscaldandosi al loro tepore.
    Mi hai fatto un regalo prezioso
    piccolo granchio
    calpestato da una vita superba

    RispondiElimina
  37. Rileggo i tuoi splendidi versi, non mi bastano mai.
    Le emozioni che susciti in me appaiono sempre nuove.
    Sono un' appassionata di poesia e non mi capita molte volte
    di provare tutto ciò. Le tue poesie portano alla riflessione,
    fanno incuriosire, e venir voglia d' innamorarsi. Tratti temi
    importanti e sai come renderli leggeri.

    Anna Carniero

    RispondiElimina
  38. Alda ti ha battezzato con l' olio rivendicato delle sue calunnie
    e ha acceso per te la fioca luce di una strada che era deserta
    di sentimenti, adesso lei ti chiama amore dalle vite della vita
    parallela che si sussegue nascondendosi dai nostri occhi
    depravati dalla materia. Bartolo Di Giovanni

    RispondiElimina
  39. Gianfranco Bagatti5 ottobre 2012 13:08

    Ciao Nunzio, ho il tuo libro sempre con me...era con me anche sabato sera al concerto. Sto leggendo e rileggendo con calma e prestando la massima attenzione alle tue poesie..non l'ho letto ancora tutto ma ti dico in tutta sincerità che 2, (quella dedicata ad Alda e a Barbara) al momento, mi hanno fatto venire la "pelle d'oca". Sei davvero bravo e i riconoscimenti che hai ottenuto e sicuramente contunuerai ad ottenere, sono meritatissimi. Approfitto per chiederti se posso averne altri due, li vorrei regalare a due persone amiche che sono sicuro lo apprezzeranno moltissimo!

    RispondiElimina
  40. Un grande poeta con un cuore puro e sensibile!
    Il mondo deve accorgersi di te!

    RispondiElimina
  41. Daniela Vellani6 ottobre 2012 00:22

    Ho appena finito di leggere il tuo bellissimo libro.
    Mi sono attaccata alle tue poesie e mi sono staccata solo dopo averlo divorato.
    Ogni poesia era una dolce ciliegia che ho consumato, una dopo l'altra, senza fermarmi.
    I tuoi testi sono scritti col cuore, con l'anima. Tratteggiano la tua vita, le tue esperienze, i tuoi stati d'animo, i tuoi sentimenti. Insomma vi ho trovato tutto. I tuoi bei versi, accattivanti, mi hanno permesso di conoscerti di più e di partecipare ai tuoi interessanti vissuti. Ammirevole è il tuo impegno sociale e la tua sensibile attenzione a problematiche dell'umanità. Ho trovato molto emozionanti anche i testi dedicati ad Anna ed al tuo luogo natio... si sente il cuore... Grazie ancora di cuore per tutto ciò.
    Complimenti e un grande in bocca al lupo!:)
    Con affetto e stima
    Daniela

    RispondiElimina
  42. Marcello Improta27 marzo 2013 14:11

    A Napoli sono nati molti artisti e poeti
    che hanno onorato questa bella città. Nunzio, napoletano DOC,
    con la sua poesia e con questo magnifico libro, ci porta in un
    mondo proprio dove emerge tanta umanità.

    RispondiElimina
  43. Caro Nunzio, purtroppo non conosco il tuo amico cantautore ma ho ascoltato voglio turnà a Marechiaro e la trovo fantastica, i miei più sentiti complimenti. Però volevo dire una cosa a te. Sai Nunzio, leggendo le tue poesie da un tuo libro che ho comprato, mi ero illuso di sapere scrivere anche io e credimi, ci ho provato. Immediatamente però mi sono accorto che se pur penso anche io ciò che tu scrivi, non è affatto semplice scrivere ciò che si pensa, di sicuro non come scrivi tu. Spero ti faccia piacere questa osservazione da uno che dipinge da tanti anni. Ti auguro tutto il successo che meriti perché secondo me tu puoi veramente farti chiamare poeta. Non vedo l' ora di leggere tue nuove poesie. Ciao da Salvatore

    RispondiElimina